"Paesi alti" 70 incontri e la vita fuori dai libri

Antonio G. Bortoluzzi - Paesi alti - 70 incontri

 

Due anni, 70 presentazioni, tanti luoghi e persone per raccontare Paesi alti. E in due anni la vita, fuori dai libri, scorre con ritmi propri; a volte rallenta e altre fugge via come l’acqua scura dei torrenti in piena. E quindi ci sono dei grazie che non si possono più dire a certe persone, perché i testimoni di questo romanzo sono nati in quello che si può considerare ormai un altro mondo: gli anni ’30 del ‘900. E queste persone si stanno congedando da noi. Grazie dal profondo del cuore a chi mi ha regalato la propria memoria di ragazzino: la vita nei prati e con gli animali, il lavoro e la penuria di quegli anni difficili. In particolare ci sono dei quadri dentro Paesi alti, doni dell’oralità, che io ho solo raccolto:

la storia di Fonsìn e del rastrellamento;

l’elenco dettagliato di tutti i prodotti che stavano negli scaffali delle botteghe negli anni ’50;

l’allevamento delle bestie e le colture, con la precisone del periodo di semina e raccolta;

le lettere dalla Svizzera;

e la “gara di mitraglia”, anche questa cosa di essere ragazzi e tentare di diventare uomini attraverso la forza pura e vitale del corpo.

La storia di Tonìn, di sua madre e della gente delle Rive è stata finalista al Premio della Montagna di Cortina d’Ampezzo  e al Premio Leggimontagna del CAI; accolta in piazze, scuole, associazioni, tivù, radio, festival: e per questi 70 incontri devo ringraziare ogni singola persona che ha visto il romanzo in libreria, poi l’ha letto e ha pensato che potesse essere una cosa da condividere con gli amici, il paese e il pubblico. Quindi grazie a questi uomini e donne, ora amici, che hanno messo mani e cuore per organizzare al meglio gli incontri, le conversazioni, le letture, le trasmissioni.

I libri mantengono buona memoria di chi ci ha lasciato; sono custodi imperfetti e duraturi cui ci si può appoggiare, ogni tanto, per vivere.

Per chi lo vorrà, ci vedremo ancora nelle prossime settimane in questi bei luoghi:

-    4 maggio liceo Marconi, Conegliano (TV)
-    6 maggio Padova, Maratona tra le righe, libreria Zabarella
-    25-26-27 maggio Belluno Film Festival, premiazione “Vita e morte della montagna”
-    10 giugno filò in biblioteca a Spert, Alpago (BL)
-    18 giugno, camminata con Terre di lettura,Valdagno (VI) - Alpago.